martedì 8 aprile 2008

Morphellus



Oggi sono a casa con il cimurro.


Ciò significa non avere una strapippa da fare, anche perché nelle mie attuali condizioni anche le strapippe (di solito passatempo cui si fa ricorso assai frequentemente nei momenti di particolare apatia) rappresentano una fatica immane.


Mi sono destato stamani in quasi perfetta salute, dopo una nottata trascorsa a tossire fuori dal mio apparato respiratorio chiavi inglesi, puffi, olio lubrificante per trattori, il programma del partito antiabortista di Giuliano Ferrara, una bicicletta, i volumi dalla "f" alla "k" dell'Enciclopedia Britannica, un caccia stellare X-Wing, ventilatori, nani e ballerine. Credevo di poter attraversare il Po a nuoto, poi però il livello di prestanza fisica è andato via via peggiorando, costringendomi a casa senza poter far altro che sorbirmi le paturnie mediatiche di taluni miei confratelli su msn (No, Ale, tranquillo, tu non sei tra questi: il tuo simulatore di areoplanini di carta per ingegneri del Poli mi ha dato e continua a darmi delle gioie immense).

Ah, giusto per la cronaca, oggi pomeriggio due famosi personaggi del mio blogroll si sono scambiati notevoli quantità di umori corporei a seguito di un selvaggio amplesso post prandiale. A voi indovinare l'identità dei due soggetti. Il vincitore potrà partecipare alla prossima seduta.

Ora me ne tornerò nel mio letto, a progettare un motore a combustione interna alimentato col muco nasale. Con la sola produzione odierna, potrei fottermi l'Opec con una mano legata dietro la schiena. Sperò di riuscire a risolvere il problema della carburazione, che continua a presentarmi qualche difficoltà.

Ps cedesi grandi quantità di catarro al miglior offerente

17 commenti:

fededotcom ha detto...

povero pautasio... ti volevo invitare a vedere il mio provino per fare la velina ma se stai così non si può. e dire che avevo comprato il reggiseno coi buchi per far uscire i capezzoli... di gran classe!

spero che ti riprenda abbastanza per il trastullo personale o almeno che la smetta di produrre muco puffoso... male che vada ti ritroverai ad emettere fango di perforazione a base di olio e bentonite. Che poi non si discosta molto dalla qualità dell'acqua del Po.

Riguardati

Alessandro ha detto...

Prova a rivendere il muco come legante da asfalti per strade: magari diventano più resistenti e non si rompono poco dopo che le hanno fatte. Occhio a sfidare l'OPEC,perchè potresti trovarti commesse di muco dall'India e dalla Cina e allora ti toccherebbe portare la produzione in quei 2 paesi infettando un bel po' di gente... Ma sei sicuro che sia proprio cimurro?

Pautasio ha detto...

Fede, non mi tentare. Per un paio di capezzoli "en plein air" mi muoverei gambe in spalla anche in punto di morte...

Alessandro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro ha detto...

Scusate, ho sbgliato a scrivere il link, quello corretto è cimurro

Pautasio ha detto...

Uhm...Ale, il tuo commento aveva un fine recondito oppure volevi semplicemente vincere il premio "Scrivi un'ovvietà 2008"? Mah...

Alessandro ha detto...

A quale messaggio ti riferisci? Al primo o al secondo?

Comunque sembra abbastanza strano che tu abbia preso il cimurro, di solito colpisce i cane e altri animali del genere, difatti esiste anche un vaccino che fanno ai cani contro il cimurro. Come hai fatto a prenderlo? Hai sniffato un cane randagio malato?
Comunque dovrei sapere chi sono i 2 protagonisti dell'amplesso postprandiale, o almeno sospettarlo fortemente, solo che ho paura della seduta che hai messo in palio: sospetto che sia una semplice seduta sul cesso di casa tua...

Pautasio ha detto...

Ale, ti prego, estrai il tuo senso dell'umorismo dal cassetto della scrivania, mettilo in modalità accesa, e rileggi il post un'altra volta.
Credo ti sarà illuminante...

il@ ha detto...

Voi tre fate SPACCARE. E lo dice una profondamente poco complessata (ma moooolto amplessata), quindi ha ancora più valore.
Se già e carino il post, in perfetto stile pautasiano, anche se (trovo) poco più acido del solito (sarà il cimurro) i commenti sono ancora più deliranti... Mi piacete, dovreste valutare una più stretta collaborazione!
Spero la malattia fastidiosa sia passata... ;)

Pautasio ha detto...

Di nuovo fresco come una rosa, grasssie.
Ma peccché tutti disertano la pagina dei commenti sul piciu 'd guma? Saranno forse imbarazzati perché ne avete anche voi uno (o più) a casa?

il@ ha detto...

Più ke disertare stavo TEMPOREGGIANDO... qui a lavoro ho tempo abbastanza per riflettere, e quello dei cazzi in gomma religiosamente compatibili è un argomento non da poco!!

il@ ha detto...

Tra l'altro notavo ora di aver dimenticato un accento nel primo commento... cattiva maestra, mi merito un bel 2

wagon ha detto...

lieto che ti sia ripresa dalla colatio continua, immagine tanto schifosa quanto dolorosa per chi ti vuole bene.

Mi azzardo relativamente alla frase coitale dei tuoi amati blogroller ad arguire (visti ed analizzati tutti) che si tratti di Manlio Collino e di Pannunzio. Sebbene Pannunzio sia morto e quindi la tua frase contenga un chiaro errore di sostanza: non è uno scambio di fluidi, ma una mera ricezione di fluidi da necrofilo a cadavere.

Se ho azzeccato cosa vinco?

Pautasio ha detto...

Chi ha la via difficile lotta con sforzo enorme.
Chi ha la strada facile, chissà perchè, ci dorme.

il@ ha detto...

(...lo vedi che sei diventato acido??) ;)

Pautasio ha detto...

No, riflessivo... :-)