giovedì 16 agosto 2007

Incredible Sport News


Ansia Sport News - Proseguono senza sosta gli accertamenti fiscali a carico del campione di motociclismo Valentino Rossi, e dai provvedimenti disposti a suo carico dall'Agenzia delle Entrate emergono nuovi sconcertanti sviluppi: d'ora in avanti "The Doctor" sarà obbligato a gareggiare con il numero 21,33.

Il numero di gara del pluricampione iridato di motociclismo, infatti, non potrà più essere il celeberrimo "46", che ha accompagnato il grande Vale sin dagli esordi. Questo perchè alla usuale cifra, come cita una nota del Ministero delle Finanze, «...dovranno essere detratti il 20% di Iva, uguale percentuale Irpef, contributo Irap, la percentuale Ici per la proprietà del paddock al Mugello, l'8 per mille alla Chiesa Bicilindrica del Settimo Giro, più le annesse imposte di bollo finora mai versate».

Il centauro di Tavullia dovrà inoltre versare il corrispettivo del ticket, previa presentazione della tessera di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, ogni qualvolta farà uso dell'appellativo "dottor Rossi".

3 commenti:

Fernando ha detto...

Trovo squallida l'idea che tu difenda e giustifichi Rossi dai suoi "inconvenienti" con il fisco: sei giovane e forse ignori le migliaia di famiglie che stentano a raggiungere la fine del mese, ma che le tasse le pagano fino all'ultimo centesimo.

ilallà ha detto...

Il SARCASMO è una figura retorica usata per mostrare la presa in giro, la canzonatura o la burla di una persona, una situazione o una cosa. È spesso usato in maniera umoristica o ironica, e può essere sottolineato anche attraverso particolari intonazioni della voce per enfatizzare particolari parole o parti dell'affermazione.
Saper far uso del sarcasmo è anche a mio parere segno di vivacità intellettuale, cosa che nella vita conviene SEMPRE avere! :)

Pautasio ha detto...

Bizzarro, Fernando. Perchè invece io trovo squallida l'idea che gente con un senso dell'umorismo di gran lunga inferiore al Prodotto interno lordo della più brulla, incolta e inospitale tra le Isole Faer Oer, e con un acume di pari grado e intensità, ardisca vergare commenti sul mio blog.
Meno male che alla fine è arrivata Ilallà come "dea ex machina" a ristabilire l'ordine in questo pazzo pazzo mondo.
Grazie di esistere, Iaia. Sei meglio del Settimo cavalleria