martedì 11 marzo 2008

Come diventare un perfetto maniaco sessuale in soli cinque minuti


Una volta era tutto molto più difficile. Bisognava appostarsi dentro gli ascensori, dietro agli angoli, nei vicoli bui, oppure nei parchi. Con il rischio di buscarsi un raffreddore di quelli tosti, visto che, sì, il soprabito ripara, ma gli spifferi e le folate di vento sono maligni e infidi. Oppure di trovarsi faccia a faccia con un vigile urbano, un marito nerboruto, una casalinga senza senso dell'umorismo ma con la mano pesante.

Magari, quando proprio andava di lusso e ci si poteva divertire comodamente seduti dalla poltrona di casa, sospirando dalla cornetta, c'era il rischio di non essere compresi, di essere scambiati per asmatici, o peggio, di essere intercettati e denunciati.

Oggi, invece, è tutto più facile. Grazie a siti come Badoo, MySpace, Facebook e altri, è possibile sfogare i propri desideri di voyeurismo o esibizionismo, o perché no?, entrambi contemporaneamente, direttamente da casa vostra, gratis, e senza impegno. E se siete particolarmente audaci, potete tentare anche un approccio via mail, o via sms, o tramite la messaggeria interna: "Ciao, sei molto carina - tanto per fare un esempio - Mi chiedevo se...fai le soffoche con il gargarismo finale" (versione gentleman). Oppure, in altrernativa "...se... fatta debitamente a pezzi e inserita in sacchetti cukigelo autosigillanti entreresti tutta nel mio freezer" (versione Psycho, o Quentin Tarantino).

Ma anche i più timidi possono trovare il loro posto nel mondo. Cercare album di foto delle vacanze altrui da sfogliare in cerca di scatti in striminziti bikini, in tanga filointerdentali, o in mise stile Nazi Leather con borchie e fruste. Consultare calendari di appuntamenti, incontri, feste per sapere dov'è, dove va, cosa fa, con chi è (soprattutto), e a cosa pensa la propria "vittima" in quel momento.

O ancora pubblicare, in modo che il mondo intero possa ammirarle, immagini di se stessi che ritraggono il soggetto in procinto di copulare selvaggiamente con Gedeone, l'alano di famiglia. O anche in atteggiamenti equivoci con uno scaldavivande, un plinto dorico, una muta da sub in neoprene (anche ontemporaneamente). Perché in fondo è bello così.

Perché in fondo basta poco per sentirsi tutti un po' maniaci.

Basta un clik

5 commenti:

il@ ha detto...

Qualcuno disse "Sto partorendo un post che ti piacerà"... che profeta!!! Sisi, pane per i miei dentucci assetati di "fama" internettiana...

La sottoscritta ha messo foto che la ritraggono su (nell'ordine) Blogspot
Facebook
Live Spaces
Badoo
Myspace
Le proposte di maniaci sono fioccate come neve sulle Dolomiti in una qualsivoglia mattina d'inverno!!

Ma Badoo rimane il mio preferito... strano che non abbiano messo la clausola
NELLE FOTO PUBBLICATE DEVE ESSERE BEN VISIBILE ALMENO UNA TETTA, IN CASO CONTRARIO SARANNO RIFIUTATE DAL NOSTRO STAFF... perchè se ci fosse sarebbe la legge più rispettata in Italia!!

DENUNCIA PROFILO COME INAPPROPRIATO

maviserra ha detto...

ahahah...è proprio vero! Bellissimo post ;) Non che muoia dalla voglia di diventare maniaca ma se mai mi capiterà sapreò quali siti frequentare!

Luca ha detto...

Hai ragionissima!!!
Però mi sembra eccessivo anche questo punto di vista: http://it.youtube.com/watch?v=pgdlEg9I4mo ...per tutte le nonnette che la sera si guardano il Vespone questa è disinformazione...

Funny ;)

Pautasio ha detto...

Disinformazione è il mi secondo nome. Il primo è Adalberto. Adalberto Disinformazione Pautasio: suona così bene che sembra inventato di sana pianta

Miche l'esteta ha detto...

click