venerdì 22 febbraio 2008

Vive la France!


Mi perdonino i cugini d'Oltralpe, se possono, ma questa è davvero impagabile. (fonte: Nonciclopedia)


"...In campo militare, specialmente durante la Seconda Guerra Mondiale i francesi hanno inventato e perfezionato tecniche di guerra come per es. "bandiera bianca" oppure il tasto "escape". Fin da quando sono reclute, i soldati francesi imparano a dire "mi arrendo" in almeno una decina di lingue, tra le piu popolari tra i nemici. In più affrontano un "corso di collaborazionismo" di durata quinquiennale, ma è assai raro considerando che il 99% dei francesi acquista questa capacità attraverso il latte materno.
I carri armati francesi sono dotati di quattro marce indietro e una in avanti (nel caso il nemico li attaccasse alle spalle). Ecco il dettaglio i tipi di marce:
Avanti:
"Avant!" (traduz. "ci sono i polacchi davanti a noi, faranno tutto loro. seguiamoli e ci beccheremo delle medaglie")
Retromarce:
"A rebours, monsieur": (traduz. "un soldato tedesco a piedi! Scappiamo! - potrebbe graffiarci la verniciatura")
"A retour!" (traduz. "un soldato tedesco a piedi con una granata! Via! Via! - potrebbe rovinarci la carrozzeria")
"Merde!" (traduz. "un cannone tedesco! Si salvi chi può! Facciamo fare tutto ai Polacchi, tanto le medaglie le assegneranno a noi!")
"Sacrebleu!!!" (traduz. "carrarmato tedesco! Rott! Scappiamo!")
nota di natura tecnica: quest'ultima marcia veniva usata solo in caso di gigantesca superiorità bellica del nemico, es. un carrarmato leggero tedesco danneggiato vs. 150 carrarmati pesanti francesi perfettamente funzionanti.
I carri armati francesi inoltre sono equipaggiati di
specchietti retrovisori per poter vedere cosa succede sul campo di battaglia. I francesi hanno reso popolare il giubbotto antiproiettile per le spalle.
Inoltre, i fucili moderni in dotazione all' "esercito" francese sono dotati di una particolare cartuccia che, una volta premuto il grilletto, espelle la classica bandierina con scritto "mi arrendo" in 6 lingue diverse (quindi non è raro vedere i bravi soldatini francesi esporre queste amenità nel bel mezzo di uno scontro a fuoco).
Le promozioni nell'esercito francese vengono assegnate in base alle rese (più facile era la guerra da vincere, meglio è). I francesi hanno sconti e carte fedeltà in tutti i campi di prigionia del mondo
".

4 commenti:

il@ ha detto...

Bello.

Io i francesi non li ho mai sopportati. Questa da oggi in poi potrebbe essere la motivazione (finta, ma chissene?). Fa senz'altro più figo che non dire ke sono antipatici snob e parlano una lingua teribbbbbile!

SaBrInA ha detto...

Ma nooooooo! Vive la FRANCE, le français et les français!

Claudio ha detto...

Tu prendi in giro i francesi, ma guarda che la maggior parte delle "battute" del tuo post le ho sentite spesso, all'estero, ma sugli italiani. Soprattutto quella sul carro armato con piu' tante retromarce e una sola marcia in avanti.

E se pensi che i francesi siano arroganti, passa qualche anno in Inghilterra, poi ne parliamo... TV inglese, programma motoristico in prima serata, il presentatore annuncia che "Bono, il cantante degli U2, ha comprato una Maserati. E cosi' ha finalmente fatto qualcosa per le nazioni del terzo mondo che dice di amare cosi' tanto: l'assegno per l'auto andra' infatti in Italia".

I francesi hanno la reputazione (immeritata) di essere sempre pronti ad arrendersi. Noi abbiamo la stessa reputazione, purtroppo, condita da quella di essere inaffidabili, vista la nostra tendenza a cambiare alleanze a seconda del momento (non c'e' solo la 2a Guerra Mondiale, c'e' anche la 1a: eravamo parte della Triplice Alleanza con Germania e Impero Austro-Ungarico, prima della Prima Guerra Mondiale, e poi abbiamo dichiarato loro guerra).

Pautasio ha detto...

Claudio, la battuta delle marce del carroarmato è stata coniata dagli inglesi proprio contro i francesi...
La reputazione guerresca (?) dei francesi è tutt'altro che immeritata. E' praticamente dall'epoca di Napoleone Bonaparte (guardacaso, un italiano) che la Francia non riesce a vincere più una guerra, a meno che non arrivi qualcun altro a salvarle il popo'. A cominciare dal modo in cui ha perso Alsazia e Lorena nel 1870... Durante la IIGM sono stati travolti nel giro di una manciata di settimane, nella IGM è stato proprio grazie al "voltafaccia" italiano (studiamo la storia, prima di soutazzare sentenze), che ha impegnato gli austrotedeschi sul sanguinosissimo fronte veneto, a salvarli dall'invasione in massa...poi c'è stata l'Indocina (Viet Nam), l'Algeria...debbo continuare?

Per quanto riguarda gli albionici, noi del terzo mondo abbiamo almeno 4 marchi automobilistici che vanno a gonfie vele, più uno in comprorpoietà coi teutonici, e 3 grosse case motociclistiche che fanno vedere i sorci verdi persino ai giapu. Gli inglesi quanti ne hanno? E non valgono quelli che sono stati prostituiti di volta in volta ora ai cinesi, ora ai tedeschi, ora agli americani perché erano con le pezze al deretano...